Pensare che l’Italia rischi la qualificazione è un oltraggio

L'Italia è nella storia ma non convince, 0-0 in Svizzera

29
Insigne
Lorenzo Insigne ph: Fornelli/Keypress

Italia, qualificazione a rischio?

La nazionale azzurra ieri sera è stata impegnata a Basilea contro la Svizzera, da parte degli elvetici una gran partita, più in difesa che in attacco, con due straordinari giocatori, che ieri hanno fornito prestazioni sontuose che hanno condotto a far terminare la partita a reti bianche: Akanji e Sommer.

Il primo con tanta grinta e cattiveria agonistica nella difesa svizzera, mentre il secondo con una parata decisiva sul rigore sbagliato da Jorginho.

Ancora una volta, per la seconda di fila nello specifico, non riesce a vincere una partita, ma nonostante ciò, arriva a superare il Brasile che tra il 1993 e il 1996 non aveva perso per 35 match disputati in maniera consecutiva, di conseguenza è davvero affrettato pensare che non si possa passare il turno di qualificazione, è un azzardo.

Da sottolineare negli azzurri prestazioni convincenti da parte di pochi, come la difesa e in attacco solo un Berardi a sprazzi, per ora azzurri poco convincenti, adesso ci aspetta la Lituania.

Articolo precedenteInter, colpo a zero per la difesa: nuovo centrale in arrivo
Prossimo articoloInter, alla ricerca del numero 9: nel mirino il nuovo Toni